La vita con un gatto – consigli

Articoli sui gatti » Articoli vari

 

Chi vive con un gatto sa benissimo quanto variopinta e affascinante possa essere la vita vissuta accanto a loro. Qui troverai articoli sui gatti, curiosità, cure, consigli, alimentazione, e tanto altro su nostri piccoli amici ...

Che cosa fare se vostro gatto ha paura dei fuochi d’artificio?

  All'inizio della sua storia, i fuochi d'artificio erano più udibili che di attrazione visiva. Esplosione estremamente forte suscitava tuttavia, la gioia umana. Oggi, questi materiali potrebbero essere definiti come semplici petardi. Già intorno al 206 a.C., durante il regno della dinastia Han in Cina fu nota abitudine di torrefazione di bambù per innescare botto per allontanare spiriti maligni. In tempi successivi i fuochi d'artificio sono stati utilizzati anche nei rituali religiosi durante le preghiere per la prosperità e la felicità. Prima del diciannovesimo secolo della nostra era possibile avere pochi colori. I razzi cinesi usavano la polvere da sparo ordinaria. Fino al XVIII secolo, erano noti solo i fuochi d'artificio gialli e arancioni. Solo in seguito cominciano a essere utilizzati clorati, che hanno consentito di ottenere i colori rosso e verde. In contrasto, i colori più giovani sono viola e il blu, l'invenzione del ventesimo secolo.
  Le prime dimostrazioni di fuochi d'artificio si sono tenute presso la corte imperiale in Cina (XII secolo). La specificità di questi razzi era l'uso di polvere nera in seguito nota in Europa come famosa polvere da sparo. Conoscenza della pirotecnica arrivata in Europa nel XVI secolo, molto probabilmente dai paesi arabi.  Con fuochi d'artificio erano onorati dal re e cerimonie di corte, le battaglie vinte e feste religiose.

  I “botti di capodanno” ormai fanno parte dei nostri festeggiamenti. Non ci sono più posti tranquilli, dove non arrivano i rumori delle esplosioni. Le nostre abitudini di festeggiare spesso possono provocare forte stress al nostro gatto.
Qui sotto presentiamo alcuni consigli per farli trascorrere la notte di capodanno in relativa tranquillità.

  • Non lasciate vostro gatto da solo sulla terrazza o in giardino. Troppi rumori potrebbero spingerlo ad una fuga pazzesca. Anche nell’immediato rischierebbe contusioni da ordini lanciati ovunque. Assicuriamolo dentro casa magari in una stanza meno esposta a rumori.
  • Per abituarlo ai rumori accendiamo musica o TV al volume più alto del solito. Non diamo alcun peso ai rumori esterni. Non ci agitiamo. Spesso in situazioni inaspettate, nostro gatto si comporta guardando nostre reazioni. Siamo tranquilli e facciamo finta che tutto è perfettamente normale. Non prendiamolo in braccio perché potrebbe considerare nostro gesto come minaccia.
  • Dentro casa preparate un posto tranquillo, sempre nel angolo meno rumoroso. Potrebbe essere ad esempio  armadio aperto all’occasione per nostro amico peloso.
  • Se avete un gatto particolarmente sensibile o timoroso, consultate veterinario per un leggero sedativo per tranquillizzarlo.  

I fuochi d’artificio creati a dovere fanno bellissimi spettacoli. Se non siamo alquanto bravi, forse meglio lasciar perdere. Si può festeggiare anche senza. Magari se vogliamo spendere qualche soldino risparmiato su botti, ci sono molti gattili in gravi difficolta.

Fate Auguri di Buon Anno con una scatoletta!!!

 Nila, Td329  



Aggiunto: 29-12-2013
Visto: 2263
Valutazione attuale: 2.9, voti: 10
Vota questo articolo:

Commenti

  •  

    No Comment

     

    Trentino botti di capodanno 2014

     

Aggiungi commento

Pubblicità

Tigri Domestiche Shop Gioielli
Il tempo del gatto è perfetto, si allarga e si stringe come la sua pupilla, concentrico e centripeto, senza precipitare in alcun affannoso stillicidio.
- Claudio Magris

Statistica - Gatto, Tigri Domestiche

Sei 2 296 utente del Portale Tigri-Domestiche.
Oggi sono state aperte: 18 479 pagine.

Utenti presenti ora sul Portale:
Visitatori: 67,
Utenti registrati: 1.

Navigazione

La nostra comunità